< Home

Condividi

COINVOLGIMENTO E CONDIVISIONE

In occasione dell’Esposizione Universale di Milano sul tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, Barilla ha organizzato la settima edizione del “Barilla Insieme Day”, incontro annuale con i rappresentati delle principali categorie di stakeholder del Gruppo.

La giornata rappresenta un momento di confronto sul percorso di sostenibilità intrapreso, di valutazione dei progressi compiuti e delle aree di miglioramento. Scopo principale è comprendere e valorizzare le esigenze delle comunità locali in cui Barilla opera.

Nel 2015 sono state coinvolte circa 100 persone, tra cui rappresentanti del mondo dell’associazionismo e delle organizzazioni non governative, attivisti per la promozione dei diritti animali, partner commerciali e di filiera, giornalisti ed esponenti del mondo accademico.

È stato organizzato un dialogo tra il Vicepresidente Paolo Barilla e i portavoce di organizzazioni partner, quali Elisa Baciotti di Oxfam Italia, Peter Stevenson di Compassion in World Farming e Paola Testori Coggi, già Direttore Generale “Salute e Consumatori” della Commissione Europea.

BARILLA INSIEME DAY 2015:

proposte degli stakeholder e risposte di Barilla

BUONO PER TE

TEMA PROPOSTA DEGLI STAKEHOLDER RISPOSTA DI BARILLA
Qualità e nutrizione Accrescere la gamma di proposte nutrizionalmente equilibrate che integrino la pasta con altri ingredienti, come le verdure e prodotti delle tradizioni locali.Rendicontare con maggiore trasparenza i criteri adottati da Barilla per valutare gli aspetti nutrizionali dei prodotti. Allargare la proposta di prodotti integrali, biologici e di pasti pronti. Barilla promuove modelli alimentari nutrizionalmente equilibrati in tutte le geografie in cui è presente, adattando localmente la propria offerta. Nel 2015 sono stati lanciati Pasta Pronto negli Stati Uniti e i nuovi Pestati.Nel 2015 Barilla ha sviluppato un nuovo indice nutrizionale, come descritto nella sezione “Buono per Te”. Nel 2015 sono stati lanciati nuovi prodotti integrali e senza glutine in Italia.
Sicurezza Alimentare Promuovere il modello di sicurezza alimentare europeo e applicare rigorosi standard per tutti gli ingredienti di importazione extra-europea. Barilla promuove il modello di sicurezza degli approvvigionamenti agendo su due direttrici:priorità a forniture locali;applicazione degli stessi rigorosi standard indipendentemente dall’origine della materia prima.
Responsabilità di prodotto, etichettatura e comunicazione Comunicare meglio attraverso prodotti e marchi gli impegni di Barilla “Buono per Te, Buono per il Pianeta”. Barilla ha predisposto un’edizione speciale di pasta e sughi per Expo 2015, raccontando il percorso del prodotto dal campo alla tavola. Si sta lavorando per garantire maggiore coerenza tra attività di Gruppo e di marca.

BUONO PER IL PIANETA

TEMA PROPOSTA DEGLI STAKEHOLDER RISPOSTA DI BARILLA
Migliorare la sostenibilità delle filiere da cui provengono le materie prime Promuovere collaborazioni con i produttori agricoli per rendere più sostenibile il settore agricolo, secondo modelli di economia circolare.Comunicare di più e meglio sulle sfide che riguardano le filiere agroalimentari, con particolare riferimento a quelle critiche (olio di palma). È stato rafforzato il progetto “Agricoltura Sostenibile”, come descritto nella sezione “Buono per il Pianeta”.Nel 2015 sono state predisposte nuove posizioni aziendali su: Benessere Animale, No a Test sugli Animali, Confezionamento Sostenibile e Relazioni con i Copacker.
Riduzione degli sprechi alimentari Ridurre gli sprechi alimentari attraverso accordi lungo la filiera e un migliore porzionamento delle confezioni. Da anni Barilla collabora con banchi alimentari per garantire che le eccedenze produttive siano donate a chi ha più bisogno. Nel 2015, inoltre, insieme alla Fondazione Banco Alimentare è stato ottimizzato il processo di cessione di prodotti da forno.
Efficienza nell’utilizzo delle risorse idriche ed energetiche Ridurre l’impatto di Barilla sul Pianeta, ponendosi come esempio nei confronti di tutta la filiera. Barilla presta costante attenzione al monitoraggio delle emissioni di gas serra e a i consumi idrici di tutti gli stabilimenti produttivi.
Confezionamento Garantire soluzioni di confezionamento più sostenibili. Nel 2015 Barilla ha pubblicato una nuova linee guida sul “Confezionamento Sostenibile”.

BUONO PER LE COMUNITÀ

TEMA PROPOSTA DEGLI STAKEHOLDER RISPOSTA DI BARILLA
Valorizzazione delle diversità e  promozione dell’inclusione Incoraggiare una nuova “cultura del cibo”: il patrimonio di tradizioni alimentari come strumento di inclusione e multiculturalità. Nel 2015, in Turchia e Medio Oriente, Barilla ha lanciato la campagna: “Aggiungi un sapore italiano al tuo Ramadan”, proponendo una soluzione pasto per il culto islamico.
Persone Barilla: formazione e sviluppo; salute e sicurezza. Promuovere esperienze temporanee delle Persone Barilla in organizzazioni non governative. Barilla ha intrapreso un percorso di coinvolgimento dei collaboratori sui temi “Buono per Te, Buono per il Pianeta” e sta valutando percorsi formativi su questi temi.
Impatto economico sul territorio e le comunità locali Attuare un percorso di filantropia strategica che coniughi l’approccio tradizionale con forme di “business sociale”.Investire sui giovani attraverso la promozione di progetti di imprenditoria giovanile nel settore agroalimentare. Nel 2015 Barilla ha pubblicato la web app “Buono per le Comunità” che descrive l’impegno del Gruppo nelle comunità locali.Nel 2015 Barilla ha premiato sei start up di giovani imprenditori del settore alimentare per la vincita del concorso “Good4 Start Up the Future”, in collaborazione con SDA Bocconi School of Management e l’incubatore Speed MI Up.
Sensibilizzazione ed educazione su stili di vita sostenibili Alimentare il dialogo e la ricerca su modelli di “diete sostenibili” e sostenere l’impegno delle istituzioni e dei centri di formazione nell’educare i cittadini.Promuovere percorsi di educazione alimentare per i più giovani in tutte le geografie del Gruppo. La Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition da anni studia e promuove il tema delle “diete sostenibili”, proponendosi come connettore tra scienza e ricerca da un lato, e decisioni politiche e azioni governative dall’altro.Nel 2015 l’alleanza educativa di Giocampus è stata allargata in Italia a nuovi partner. Inoltre sono proseguite le collaborazioni negli Stati Uniti con le organizzazioni Girl Scouts e Common Threads.